pH e la tua pelle

La tua pelle è davvero sorprendente. Ogni singolo giorno affronta la sfida di proteggerti da lesioni, infezioni, stress ambientale e tossine: parla di un overachiever. Per fortuna, la tua pelle è naturalmente progettata con meccanismi di difesa per aiutare a gestire questa responsabilità, uno dei quali è un livello di pH ottimizzato.

Se è passato un po 'di tempo dalla tua ultima lezione di chimica, il pH, che sta per il potenziale dell'idrogeno, è una misura numerica di quanto qualcosa sia acido o alcalino. La tua pelle deve avere un pH specifico per combattere efficacemente infezioni, infiammazioni e altri irritanti.

Questo è il motivo per cui "pH bilanciato" è diventato una parola d'ordine così popolare nei cosmetici e nella cura della pelle. L'idea è che i prodotti formulati per aiutare a bilanciare e mantenere un livello di pH adeguato siano migliori per la salute della tua pelle. Se sei stato cauto nell'acquistare tutto l'hype, ecco cosa devi sapere sul pH e perché è così importante per la tua pelle.

Alcalino o acido? Qual è il pH perfetto per la tua pelle?

La scala del pH è stata sviluppata per fare riferimento al livello di acidità o alcalinità di una sostanza. La scala del pH varia da 1 a 14, dove 1 è il livello di acidità più estremo e 14 è estremamente alcalino o basico. L'acqua è una delle sostanze più neutre sulla terra con un pH di 7.

La maggior parte delle sostanze, tuttavia, non sono neutre come l'acqua. Anche quelli relativamente neutri tendono ad essere più vicini a un'estremità della scala del pH. La tua pelle ne è l'esempio perfetto, con un intervallo di pH ottimale da 4,5 a 5,5, il che significa che la pelle sana è leggermente acida.

Quando parliamo del livello di pH della pelle, ci riferiamo a uno strato superficiale sottile e protettivo chiamato mantello acido. Questo mantello è composto da una miscela di acidi grassi liberi, chiamati anche sebo, che vengono escreti dalle ghiandole sebacee della pelle. Il sebo si mescola con aminoacidi, acido lattico e buon vecchio sudore. Lo scopo di questa miscela è proteggere gli strati più profondi della pelle da agenti inquinanti, batteri e altri microrganismi. Ciò può accadere solo con la massima efficienza quando il livello di pH del mantello acido è compreso nell'intervallo ottimale da 4,5 a 5,5.

Come il pH della pelle diventa squilibrato

Ci sono molte cose che possono influenzare il pH della tua pelle, sia in modo positivo che negativo. Il minimo squilibrio nel livello di pH può causare gravi danni alla tua pelle, di cui ci occuperemo tra un minuto. Ma prima, facciamo un passo indietro e parliamo un po 'dei colpevoli più comuni di pH sbilanciato.

Di tutto ciò che può alterare il pH della pelle, i detergenti aggressivi sono i colpevoli più comuni. Se hai mai sentito il consiglio di non usare il sapone normale, mantenere in equilibrio il pH della tua pelle è il motivo per cui. La maggior parte delle saponette è realizzata con un ingrediente chiamato liscivia, che è una sostanza incredibilmente alcalina. L'aggiunta di liscivia ai saponi significa che la maggior parte di essi ha un livello di pH che si aggira intorno agli 11. Non è esattamente necessario essere un esperto di chimica per vedere che è troppo alcalino per la pelle che dovrebbe essere leggermente acida.

All'estremità opposta dello spettro ci sono prodotti per la cura della pelle più acidi che possono interrompere il pH naturale della pelle se usati in modo errato o troppo frequentemente. Alfa idrossiacidi, acido retinoico, amminoacidi della frutta e beta idrossiacidi hanno tutti livelli di pH inferiori, nell'intervallo acido. Se usati in modo improprio, possono rimuovere troppi oli naturali dalla pelle e interrompere quell'equilibrio naturale. Questo è il motivo per cui è assolutamente fondamentale non abusare di questi prodotti e completarli con altri ingredienti o prodotti che aiutano a ripristinare gli oli e il mantello acido.

Non è solo il tipo sbagliato di prodotti per la cura della pelle che può alterare il pH della pelle, anche il modo in cui li utilizzi è importante. Essere troppo aggressivi con il lavaggio o usare un panno abrasivo per pulire la pelle può disturbare il mantello acido, così come l'acqua calda. Sì, quella lunga e lussuosa doccia calda a cui ti concedi, anche occasionalmente, sta rimuovendo gli oli dalla tua pelle e potrebbe causare uno squilibrio del pH. Anche altri irritanti, come l'inquinamento e l'eccessiva esposizione al sole, possono influenzare il pH.

Sfortunatamente, c'è un altro fattore in gioco che è fuori dal nostro controllo: l'età. Man mano che maturiamo, la capacità della nostra pelle di adattarsi in modo proattivo agli stimolanti esterni e di equilibrarsi inizia a diminuire. I processi naturali che si verificano all'interno della pelle stessa possono facilmente ribaltare la scala del pH, dandoci solo un motivo in più per prenderci cura della nostra pelle per tutta la vita.

Cosa succede quando il pH è sbilanciato?

La risposta breve a questa domanda è praticamente ogni condizione della pelle immaginabile. La risposta più lunga è un po 'più complessa e quasi tutto inizia con infiammazione.

Quando il livello di pH della tua pelle supera 5,5 e inizia a raggiungere la zona più alcalina, la mancanza di barriera protettiva significa che diventi più sensibile a quasi tutto ciò che metti sul viso. L'infiammazione si traduce e spesso si esprime sotto forma di invecchiamento precoce o anche di condizioni della pelle come l'eczema.

L'infiammazione è la causa principale della degradazione prematura del collagene e della sua sintesi. Nel tempo, questa rottura porta alla comparsa di quelle prime linee sottili e rughe più profonde. La pelle troppo alcalina è anche più soggetta ai danni del sole, il che non fa che peggiorare le cose.

Mentre la pelle eccessivamente alcalina è la più comune, la pelle può anche diventare troppo acida. Questo si manifesta molto spesso in condizioni infiammate e dolorose, tra cui acne cronica e rosacea. Potrebbe sembrare controintuitivo che la pelle eccessivamente grassa e l'acne siano precursori dell'invecchiamento precoce, ma l'infiammazione dietro di loro è ciò che inizia a rompere le strutture di supporto che mantengono la pelle sana, elastica e luminosa.

Segni rivelatori che il pH della tua pelle è spento

Anche se abbiamo parlato di alcune delle conseguenze di un pH sbilanciato, non tutte sono immediatamente evidenti. Ad esempio, sebbene possa sembrare che le linee sottili compaiano durante la notte, sono successe molte cose prima che la superficie fosse molto prima che diventassero visibili. Per prevenire danni a lungo termine causati da un pH sbilanciato, è importante essere in grado di riconoscere i primi segni che qualcosa potrebbe non funzionare. Ecco solo alcuni dei segnali che dovrebbero attirare la tua attenzione.

Primi segnali che il livello di pH della tua pelle è troppo basso / acido:

  • Tutti i tipi di pelle possono beneficiare della crema idratante appropriata, ma se ritieni che la tua pelle sia troppo grassa per gestire anche il prodotto più leggermente idratante, il tuo livello di pH è probabilmente troppo basso.
  • La tua pelle è ancora eccessivamente grassa, anche dopo il lavaggio.
  • La grana della tua pelle è irregolare con macchie di untuosità e secchezza.
  • Sembra che tu abbia una reazione a ogni prodotto che metti sul viso, non importa quanto delicato.
  • Hai notato che sei più incline agli sfoghi del solito.

I primi segnali che indicano che il pH della tua pelle è troppo alto / alcalino:

  • La tua pelle è tesa e secca subito dopo il lavaggio.
  • Hai notato macchie rosse, secche, ruvide o pelle squamosa.
  • La tua pelle si sente infiammata o irritata dopo la pulizia o l'uso di determinati prodotti per la cura della pelle.
  • La tua pelle sembra mancare di luminosità e al mattino appare spenta, o addirittura grigiastra.

Mantenere il pH in perfetto equilibrio

Ottenere e mantenere una pelle sana è un processo che coinvolge due componenti principali: cosa fai all'esterno e come nutri il tuo corpo all'interno. Si tratta di equilibrio e, per illustrare questo punto, iniziamo osservando il pH sano ottimale per il tuo corpo.

Proprio come la pelle, il corpo umano è progettato per funzionare al meglio quando si mantiene un determinato pH. Ciò che è interessante qui è la contraddizione tra ciò che è definito ottimale per l'esterno del corpo rispetto a ciò che sta accadendo all'interno.

Mentre il pH della pelle dovrebbe essere un po 'acido, il contrario è vero per il tuo corpo in generale, più specificamente, il pH del tuo sangue. Il pH del sangue umano dovrebbe essere più alcalino della pelle, a 7,35. A differenza del mantello acido che ha più spazio per le fluttuazioni, il pH del sangue ha una finestra molto stretta di 7,35-7,45. Come puoi vedere, non c'è affatto molto spazio di manovra.

Sebbene il pH della pelle squilibrato sia visibile e talvolta scomodo, non è così disastroso come ciò che accade all'interno del corpo quando il pH del sangue è spento. Un'eccessiva fluttuazione è un problema grave e potenzialmente mortale. Ma anche un piccolo squilibrio può lasciarti incline a condizioni di salute infiammatorie croniche, incluso il cancro. Sebbene ci siano alcune condizioni mediche che possono influenzare il pH, molte volte può essere portato in un giusto equilibrio con l'alimentazione.

Il paradosso è che la tua pelle leggermente acida dipende dal pH neutro e leggermente più alcalino del tuo corpo per rimanere in equilibrio. Ciò significa che la tua difesa numero uno per una pelle sana e con un pH equilibrato inizia con la dieta. Il tuo corpo ha bisogno di molte verdure colorate, frutta, noci e semi.

Gli alimenti come le carni rosse, i grassi saturi, lo zucchero e alcuni latticini sono di natura più acida e possono contribuire all'infiammazione e rendere la pelle più suscettibile a uno squilibrio del pH. Sì, è meglio evitare cibi acidi per mantenere il mantello acido della tua pelle. In un modo strano, ha senso.

Il secondo approccio per una pelle bella e con un pH equilibrato è tutto su come te ne prendi cura. È importante ascoltare il consiglio secolare di non usare mai il sapone sulla pelle e scegliere detergenti formulati per tenere sotto controllo il delicato equilibrio del pH. Detergenti, creme idratanti e altri prodotti per la cura della pelle devono essere formulati con un livello di pH compreso tra 5-7.

Sebbene le strisce di pH siano disponibili nella maggior parte delle farmacie, è la rara persona che le porta in giro o ne ha una scorta a casa. Dal momento che probabilmente non testerai tu stesso il pH dei tuoi prodotti per la cura della pelle, è meglio investire in una cura della pelle che sai si impegna a utilizzare ingredienti delicati e naturali con pH bilanciato.

Infine, ricorda la moderazione in tutte le cose. Un peeling viso o un trattamento esfoliante sono fantastici e fanno bene alla pelle, ma solo se non esageri. La qualità dei tuoi prodotti per la cura della pelle può fare così tanto per proteggere i delicati livelli di pH se non li stai usando correttamente. Prenditi il ​​tempo per imparare cosa stai usando sulla tua pelle e come usarlo correttamente. In caso di dubbio, chiedi consiglio e consiglio a un dermatologo.

Le buone notizie

Anche se il pH della tua pelle è attualmente sbilanciato, non tutto è perduto. In effetti, il mantello acido della pelle è resistente e di solito può riprendersi abbastanza facilmente da uno squilibrio quando viene lasciato da solo e trattato con cura. Ricorda sempre di trattare la tua pelle con rispetto e cura perché fa cose straordinarie ogni giorno e merita di essere bella.

 

 

Leave a comment

All comments are moderated before being published