Il benzoato di sodio e il fenossietanolo sono sicuri nei prodotti Skincare?

Prendersi cura della pelle e investire in routine di cura quotidiana è qualcosa che è essenziale per una sana e bella carnagione.Prenditi cura della tua pelle perché sai che un po'di cura di te ora ti servirà bene nel futuro.Scegliere i prodotti giusti per prendersi cura della pelle può essere un compito difficile.Naturalmente, la prima cosa che la maggior parte di guardare quando scegliere un prodotto di cura della pelle è una list a di ingredienti che è progettato per affrontare le nostre sfide uniche di cura della pelle. Retinolo, acido ialuronico, vitamina C e estratto di tè verde sono solo alcuni esempi degli ingredienti che cattura la nostra attenzione e influenzano le nostre scelte.Che mi dici del resto della lista degli ingredienti, degli articoli elencati in stampa molto più piccola sul retro del contenitore?È in questo elenco che si può trovare una vera integrità di un prodotto’ ma che cosa si dovrebbe cercare e cosa si dovrebbe evitare?

La risposta a questa domanda non è semplice.Mentre l'FDA tiene d'occhio gli ingredienti trovati nei vostri cosmetici e prodotti per la cura della pelle, l'agenzia non ha un controllo tanto sulla sicurezza dei prodotti come si potrebbe pensare.Fatta eccezione per alcuni additivi di colore, la legge federale sull'alimentazione, la droga e la cosmetica afferma che gli ingredienti cosmetici non hanno bisogno di approvazione FDA prima di atterrare sul vostro contrappeso bagno.Cosa si può fare per proteggersi da ingredienti potenzialmente dannosi?Si fa la ricerca da soli e si cerca aziende che scelgono ingredienti delicati e naturali che sono noti per non essere dannosi per se stessi o per l'ambiente.

Il problema è che non c'è sempre verità nella pubblicità, e alcuni ingredienti, anche se biologici o naturali in origine, non sono sempre le scelte “ più sicure” scelte.Un'area in particolare che si applica è i conservanti utilizzati nella maggior parte dei prodotti per la cura della pelle (anche quelli etichettati 𔄘Natural”), specificamente benzoato di sodio e fenossietanolo.

I conservanti sono aggiunti ai prodotti di cura della pelle per mantenere la stabilità, proteggere l'integrità del prodotto e estendere la durata di conservazione impedendo la crescita di microrganismi nocivi.Quando ci pensi, questo ha senso, anche per prodotti di cura della pelle tutto naturale.La maggior parte dei cosmetici e prodotti per la cura della pelle sono realizzati in grandi lotti e si siedono per settimane o persino mesi prima di essere spediti.Una volta spediti, a volte subiscono drastici cambiamenti di temperatura.I conservanti sono una necessità, soprattutto se il prodotto contiene acqua che favorirà ulteriormente la crescita di batteri e funghi.

Il benzoato di sodio e il fenossietanolo sono due “ naturali” conservanti che si devono temere di avere nei prodotti di cura della pelle.Anche se ampiamente utilizzato e riportato come generalmente sicuro, ci sono motivi per preoccuparsi dell'uso di entrambi questi ingredienti.La conoscenza è la chiave per fare scelte migliori, quindi lasciamo che questi due additivi vengano esaminati più attentamente.

Benzoato di sodio

Il benzoato di sodio, chiamato anche E211, è il prodotto salato dell’acido benzoico.Il benzoato di sodio è stato usato per coprire o migliorare il profumo dei prodotti e anche come anticorrosivo.È stato più recentemente che è stato usato come conservante.È eccellente nell'inibire la crescita di funghi, lievito e batteri negli alimenti, nelle bevande e nei prodotti di cura personale.Il benzoato di sodio si verifica naturalmente in frutti come mele, mirtilli, prugne e prugne.

Il problema di questo additivo è t l'ingrediente stesso, ma piuttosto quello che fa

Quando il benzoato di sodio incontra l'acido ascorbico, si verifica una reazione chimica e il risultato è un byprodotto chiamato benzene. Il benzene è una delle sostanze chimiche più utilizzate negli Stati Uniti. Si può trovare in altre sostanze chimiche, plastiche, coloranti, gomma, detergenti e pesticidi. Il benzene si trova anche in fumo di seconda mano. Secondo l'American Cancer Society, il benzene è noto per essere un agente canceroso basato sulle evidenze sia dagli studi umani che sugli animali.

Dal momento che il benzene stesso se non aggiunto ai prodotti per la cura della pelle, ma piuttosto prodotto come sottoprodotto, gli importi trovati in un siero di vitamina C che utilizzano il benzoato di sodio sono relativamente minori rispetto a quello che troverete in una stanza piena di fumo di sigaretta. Tuttavia la sostanza chimica è ancora lì, anche in quantità minuscole, e viene applicata alla tua pelle dove può facilmente essere assorbita nel tuo sistema.

Pur non essendo legato alla cura della pelle, vale la pena menzionare che il benzoato di sodio viene spesso utilizzato come conservante nei cibi e nelle bevande che contengono anche la vitamina C. La ricerca ha trovato livelli di benzene di venti parti per miliardo in alcune bibite contenenti la combinazione. Il che sembra irrilevante, tuttavia il livello sicuro di benzene nell'acqua potabile è stato determinato a essere solo cinque parti per miliardo, significativamente inferiore a quella riscontrata nelle bevande analcoliche citate.

Un aumentato rischio di cancro è solo un potenziale effetto collaterale da esposizione a lungo termine al benzene. Ulteriori potenziali effetti indesiderati includono:

  • Reazioni allergiche
  • Possibile connessione al Disturbo di Attenzione Deficit Iperattività
  • Sonnolenza
  • Capogiro
  • Mal di testa
  • Tremore
  • Convulsioni
  • Frequenza cardiaca rapida

La linea di fondo è che mentre il benzoato di sodio è un'alternativa più sicura ad alcuni altri conservanti chimici nei prodotti per la cura della pelle, non è ancora la scelta migliore e il suo utilizzo a lungo termine solleva alcune preoccupazioni ed è discutibile al meglio.

 

Fenossietanolo

Il fenoxyethanol, chiamato anche Ethylene Glycol Monophenyl Etere, è un conservante con proprietà antibatteriche. Fenoxyethanol si trova naturalmente nel tè verde, tuttavia il tipo che potreste trovare sulla lista degli ingredienti del vostro idratante è stato probabilmente creato in un laboratorio trattando il fenolo (creato dal benzene) con ossido di etilene. Il risultato è un prodotto che è chimicamente uguale a fenossietanolo naturale.

Fenoxyethanol divenne più popolare come conservante nei prodotti per la cura della pelle come un sostituto "naturale" per parabeni e ingredienti formaldeidi. Poiché il fenossietanolo può essere naturalmente derivato, sembrerebbe che i potenziali effetti collaterali sarebbero significativamente inferiori alle sostanze chimiche che ha sostituito. Tuttavia, questo non è necessariamente il caso.

Mentre il fenoxyethanol è generalmente visto come uno dei più gentili conservanti comunemente usati, ci sono alcuni studi che dimostrano che l'ingrediente può effettivamente essere irritante e caustico alla pelle, anche causando la vescica in alcuni casi. Secondo il Material Safety Data Sheet su fenoxyethanol è noto che provoca irritazione sia per la pelle che per i polmoni. In base a solo quell' informazione da sola, questo è qualcosa che non dovremmo essere del tutto a nostro agio con la ruggine sulla nostra pelle.

Altri possibili effetti collaterali del fenoxyethanol includono:

  • Vomito
  • Diarrea
  • Danni ai reni
  • Deprime il sistema nervoso centrale
  • Grave danno organo da esposizione a lungo termine
  • Mutazione cellulare
  • Neurotossicità

Il fenossietanolo come ingrediente nei cosmetici e nei prodotti per la cura della pelle può venire travestito sotto molti nomi diversi. Se non si vede la parola fenoxyethanol nella lista degli ingredienti, date un'occhiata più da vicino a questi alias:

  • Arosolo
  • Beta - idrossietilfenil etere
  • Daverolo
  • Emery 6705
  • Glicole monophenyl etere
  • Fenossetolo
  • Alcool fenossietilico
  • Etere di rosa

Safe Alternative

Una volta che si inizia a guardare le liste degli ingredienti, si renderà presto conto che ci sono molte aziende che affermano di essere tutto naturale e gentile, ma non t completamente sostenere la richiesta con le sostanze chimiche che mettono nei loro prodotti.Ci sono alcune alternative che sono davvero tutti naturali, dolci e sicuri da usare come conservanti nei prodotti per la cura della pelle.Due di questi ingredienti che si dovrebbe cercare sono citrato di sodio e acido P anistico.

A OZNaturals, siamo orgogliosi di poter dire che i nostri prodotti sono fatti senza conservanti dannosi.Il nostro Complesso Biopreservare™è un sistema di conservanti naturali in attesa di brevetto sviluppato dagli scienziati OZNaturals che elimina la necessità di conservanti tradizionali e nocivi.Quando si acquistano e utilizzano prodotti OZNaturals si può essere certi che contengono:

  • NO Fenossietanolo
  • NO Sodio Benzoato
  • NEI Parabens
  • NESSUNO Solfato
  • NO Colori sintetici
  • NO Fragranza
  • NO Phtalates
  • NO Alcol benzile

È necessario scegliere tra prodotti efficaci con ingredienti tossici e prodotti naturali che non soddisfano le vostre aspettative e esigenze.Viviamo in un mondo in cui la natura e la scienza possono unirsi in modi per portarci alternative più sicure ed efficaci.Perché accettare di essere detto che un ingrediente tossico è accettabile semplicemente perché la concentrazione è così bassa “ che realmente non è materia t”?Tu vali piu'di questo.La tua salute e'piu' preziosa di cosi'.

Ognuno di noi ha una responsabilità quando si tratta di sostenere le aziende e i prodotti che non t sacrificano la nostra salute per il bene della loro line a di fondo.Ognuno di noi ha la responsabilità di proteggere la propria salute utilizzando la nostra capacità di influenzare i produttori con le nostre scelte, e ognuno di noi ha la responsabilità di non accontentarsi di ingredienti tossici inferiori.Esistono alternative sicure e dobbiamo sostenere e incoraggiare il loro utilizzo.Il prezzo per non farlo è semplicemente troppo alto per chiunque di noi da pagare.

 

Leave a comment

All comments are moderated before being published